Sito di Zappetta Gialla sull'Oro.

Vai Home page   Vai al Sommario

 

 

E' un Sito sull'oro con centinaia di pagine utili alle vostre ricerche e dispone anche di Facebook per dialogare ecc. Per la Posta in generale: ho sostituito la mia precedente pagina Facebook (si può ancora consultarla, ma non più scriverci) con una nuova in formato Gruppo, la cui iscrizione è assolutamente gratis e dove potrete inserire domande o argomenti aggiungendo vostri "post", oppure rispondere e dialogare in quelli di altri già presenti.

Per la Posta particolare, invece, cioè dialoghi privati ed esclusivi con giornalisti, enti, collaboratori scrivetemi qui

IMPORTANTE: se nel vostro schermo la tabella centrale, testi ed altro li vedete troppo piccoli potete ingrandire tenendo premuto il tasto Ctrl e cliccando su + o -

 

Tabella minerali

 

 

pubblicazione di Miniere d'Oro(2003) web.tiscali.it/minieredoro(2004) www.minieredoro(2006 / 2023)

 

 

Tabella con le caratteristiche fisiche di alcuni minerali: per quanto riguarda la loro "durezza" qui è riportata una versione "ampliata" della famosa Scala di Mohs che come già detto nella pagina precedente utilizzava solo dieci minerali per definire una gerarchia di solidità degli stessi (dando valore 1 a quello più tenero, per arrivare al valore 10 col Diamante). In ogni caso è' bene ricordare che l'utilizzo della scala della durezza ai fini del riconoscimento di un minerale, non è sempre attendibile perché diversi fattori possono alterarne i risultati, quali ad esempio la quantità di energia fisica esercitata sull'oggetto, oppure la direzione della pressione effettuata rispetto ai piani di sfaldatura dei corpi eccetera. Se usata con criterio e attenzione può però avvicinarci molto al riconoscimento di un minerale, soprattutto se al contempo viene effettuata la prova della striscia (data quest'ultima dal colore che una parte cristallizzata "lascia" dopo averla strofinata su un corpo più duro.

Ecco una risaputa curiosità che mi sembra utile per fare dei test sulla durezza di un minerale: le lame dei coltelli riescono ad incidere lati di cristalli la cui durezza arrivi sino al valore 5 compreso, mentre le nostre unghie, ovviamente assai più tenere, possono intaccare solo oggetti con durezza inferiore al 2,5.

 

MINERALE DUREZZA

COLORE PIU' FREQUENTE

ABITO

STRISCIA

  (Mohs)      
acquamarina

7,5/8

blu-verde, azzurro prismi colonnari bianca
agata 6,5/7 vari e striature in geodi o druse bianca
albite 6/6,5 grigio, bianco, azzurrastro prismi o lamelle bianca
alite 2 incolore o colori pallidi terroso bianca
almandino 6,5/7,5 rosso porpora rombi bianca
amazzonite 6 verde, blu/verde prismi, geminati bianca
ametista 7 viola, talvolta zonato in geodi o druse bianca
andalusite 7,5 grigio,marr,rosso,verde colonnare, raggiato, fibroso bianca
anortite 6/6,5 grigio,bianco, azzurro prismi, lamelle bianca
apatite 5 giallo, verde e vari prismi, lamelle bianca
apofillite 4,5/5 bianco,rosso,verde,violetto lamelle, massiccio bianca
aragonite     3,5/4 bianco, giallino, azzurrino fibroso, stellato bianca
argentite 2 da grigio scuro a nero massiccio nera
argento 2,5/3 bianco argento, grigio cristalli, lamelle bianca
arsenopirite 5,5/6 grigio chiaro, bianco prismi, aggregati nera
atacamite 3/3,5 da verde a verde chiaro colonne,lamelle, fibre verde
augite 5,5/6 da verde scuro a nero prismi grigioverde 
azzurrite 3,5/4 da blu chiaro a blu scuro lamelle, massiccio blu chiaro
barite 3/3,5 incolore, bianco tabulare, aggregati bianca
berillo 7,5/8 bianco, vari colori prismi colonnari bianca
biotite 2,5/3 nero, marrone scuro lamelle, prismi grigia
calcantite 2,5 blu stalattitico, retiforme bianca
calcedonio 6/7 vari colori, striature incrostazioni, geodi, druse bianca
calcite 3 incolore, bianco, giallo cristalli, aggreg. bianca
calcopirite 3,5/4 giallo oro aggregati compatti nera verdastra
caolinite 1 bianco, giallognolo, marrone massiccio, terroso bianca
carnalite 2,5 incolore, bianco, rosa granulare, aggregati fibrosi bianca
cassiterite 7 nero ottaedri, aggregati gialla
cerussite 3/3,5 incolore, bianco, giallo reticolato, aggregati bianca
cianite 4/7 bianco, blu, grigio colonne, radiale, massiccio bianca
cinabro 2/2,5 rosso da microcristallino a terroso rossa
citrino 7 da giallo pallido a giallo oro cristalli in geodi o druse bianca
cordierite 7 blu, grigio, violetto prismi bianca
corindone 9 nero, vari colori bipiramidale, tabulare bianca
corniola 6,5/7 rosso translucido in geodi o druse bianca
crisoberillo 8,5 giallo, marrone, verde prismi, geminati bianca
crisocolla 2,4 verde, blu, blu-verde botroidale, massiccio verde chiaro
crisoprasio 6,5/7 verde acceso in geodi o druse bianca
crisotilo 3/4 grigio, blu, giallo, verdastro fibroso, in vene grigia
cuprite 3,5/4 rosso, marrone, nero cristalli equidimens. terroso marronastra
diamante 10 incolore, molti colori ottaedri, cubi bianca
diopside 5/6 da verde a nero prismi bianca
elbaite 7/7,5 rosso, verde, zonature prismi colonnari bianca
ematite 6,5 grigio, nero massiccio, terroso rossa
enstatite 5,5 da verde scuro a nero prismi, fibroso bianca
epsomite 2/2,5 bianco, rosa chiaro, giallo fibroso, incrost. e stalattiti bianca
fluorite 4 tutti i colori dello spettro cubi, si sfalda in ottaedri bianca
galena 2,5 da argento a grigio piombo cubi, ottaedri grigia lucente
gesso 2 incolore, bianco, giallo, lamelle, massiccio, terroso bianca
giadeite 6,5 grigio, da verde chiaro a scuro aggregati granulari compatti bianca
grafite 1/1,5 grigio, grigio scuro, nero lamellare, terroso grigio scura
grossularia 6,5/7,5 verde giallognolo dodecaedri, trapezoidi bianca
labradorite 6/6,5 grigio, bianco, azzurrino prismi, lamelle, aggregati bianca
lazurite 5,5 blu scuro, blu violetto compatto massiccio azzurro chiaro
lepidolite 2,5/3 violetto, rosso chiaro lamelle, aggregati rosa/bianca
lunaria 6 da incolore a azzurrino tabulare, aggregati bianca
magnetite 5,5 nero ottaedri, massiccio nera
malachite 4 da verde chiaro a scuro, striato botroidale, massiccio verde chiaro
mercurio  liquido grigio bianco liquido a temp. ambiente metallica
millerite 3,5 da giallo chiaro a marrone aciculare, stellato nero verdastro
molibdenite 1/1,5 grigio-blu scaglie, aggregati lamellari blu-grigio
muscovite 2/2,5 bianco argento, grigio lamine, aggregati bianca
natrolite 5/5,5 bianco, grigio, giallo, marrone aciculare, stellato bianca
nefrite 5/6 da verde chiaro a scuro aggregati massicci bianca
olivina 6,5/7 giallo-verde, verde oliva prismi bianca
opale 5,5/6,5 bianco, nero, vari colori massiccio bianca
oro 2,2/3 giallo oro cristalli, dendritico, pepite oro
ortoclasio 6 incolore, bianco, giallo prismi, aggregati bianca
pirite 6/6,5 giallo ottone cubi, rombi, aggregati nera verdastra
pirolusite 6/7 da grigio scuro a nero dendritico, massiccio, botroidale nera
piropo 6,5/7,5 da rosso a rosso violetto rombi bianca
platino 4/4,5 bianco argento, grigio pepite bianca
quarzo 7 incolore, bianco, tutti i colori colonnare, massiccio bianca
rame 2,5/3 rosso chiaro arborescente rosso rame
realgar 1,5 rosso arancio, rosso prismi striati rosso arancio
rodocrosite 4 da rosa a rosso reniforme, stalattitico bianca
rodonite 5,5/6,5 da rosa a rosso massiccio bianca
rubino 9 da rosa a rosso prismi tabulari bianca
rutilo 6/6,5 rosso, marrone, nero prismi striati, geminati gialla marrone
sassolite 1 incolore, bianco, grigio lamelle grigia, bianca
scapolite 5/6 bianco grigio, blu, rosa colonnare, fibroso bianca
sfalerite 3,5/4 da nero a rosso mattone equidimensionale, massiccio marrone chiaro
sillimanite 6/7 giallo, grigio, blu chiaro aciculare (aghiforme) bianca
smeraldo 7,5/8 da verde chiaro a verde scuro prismi colonnari bianca
smithsonite 5 bianco, giallo, rosso, verde stalattitico, botroidale, incrost. bianca
spessartite 6,5/7,5 giallo, arancio, rosa rombi bianca
spinello 8 giallo, blu, verde, rosso ottaedri bianca
staurolite 7/7,5 da marrone a nero prismi, geminati nera
stibnite 2 da grigio a nero colonne allungate, fibroso grigia
talco 1 bianco, grigio, verde, giallo massiccio, aggregati lamellari bianca
tanzanite 6/6,5 blu, blu violetto prismi colonnari bianca
tetraedrite 3/4 da grigio scuro a nero tetraedri, massiccio nera
topazio 8 incolore, colori chiari prismi colonnari bianca
turchese 5/6 blu chiaro, verde chiaro massiccio, vene, incrostazioni bianca
uraninite 6 da grigio a nero massiccio, terroso, reniforme marrone, verde
vermiculite 1,5 marrone giallognolo lamelle, aggregati scagliosi verdastra
wavellite 3,5/4 bianco, verde chiaro-blu globulare, radiale bianca
wolframite 5/5,5 da marrone scuro a nero prismi, lamelle nera
wulfenite 3 giallo, arancio, rossastro lamelle, aggregati granulari giallo chiaro
zaffiro 9 blu, verde, giallo, violetto da piramidale a colonnare bianca
zircone 7,5 incolore, da giallo a rosso prismi bianca
zolfo 1,5/2 giallo cristalli bipiramidali, terroso giallo chiaro
 

All contents copyright
© 2003--2023 VDA
All rights reserved.
No portion of this service may be reproduced in any form.

Posta in generale: ho sostituito la mia precedente pagina Facebook (si può ancora consultarla, ma non più scriverci) con una nuova in formato Gruppo, la cui iscrizione è assolutamente gratuita e dove potrete inserire domande o argomenti aggiungendo vostri "post", oppure rispondere e dialogare in quelli di altri già presenti. Posta particolare: per dialoghi privati (giornalisti, istituti ecc.) scrivetemi invece qui.

Indicazioni stradali con Google

Puoi collaborare inviando materiale generico o resoconti di esperienze personali: le schede riporteranno il tuo nome  (vedi qualche esempio).

Per la Rete. Oltre alle conseguenze nelle quali spesso s’incorre, tipo intervento da parte di terzi legittimamente interessati (un esempio), copiare o utilizzare contenuti d’altri siti porta quasi sempre a risultati screditanti per il proprio lavoro, soprattutto nel caso il materiale fosse tratto da web ben conosciuti e molto visitati i cui utenti, nel caso appunto ravvisassero (accidentalmente?) il contesto di cui sopra, considererebbero detta scopiazzatura come rivelatore della mancanza di buon gusto oltre che di idee nei confronti del gestore del sito in “odor” di plagio . In ogni caso si tratterebbe di un gesto che, al di la delle apparenze iniziali, non offrirebbe al proprio web alcuno sviluppo positivo per il semplice motivo che non è generato da un’azione costruttiva bensì passiva.  A mio modesto avviso, un sito per risultare interessante deve avere una propria personalità nella scelta dei contenuti e nel modo in cui questi vengono presentati: meglio ancora se caratterizzato da alcune informazioni non  facili da reperire. Altro che copiare da altri siti. Per il cartaceo. Talvolta vengo a sapere che qualcuno ha utilizzato paragrafi del sito nella stesura di qualche suo lavoro su cartaceo (libri ecc.): non mi riferisco certo ai seri scrittori e giornalisti che con una comune richiesta di autorizzazione via e-mail (la concedo sempre, salvo particolarismi) mi appagano anzi di soddisfazione per quanto concerne la mia attività in rete (e ciò mi basterebbe), ma piuttosto alle persone che pubblicano il contesto non solo senza chiedermene per semplice formalità il consenso, ma addirittura senza la buona educazione di citare, nel prodotto finito, il fatto di avere in qualche misura attinto anche dalle mie pagine. Non riporto per esteso le credenziali dei "maldestri autori" dei quali mi sono finora accorto perché ritengo che i loro nomi (e pubblicazioni annesse) non meritino qui di essere "pubblicizzati" in alcun modo, cioè esattamente al contrario e nel rispetto di come invece solitamente mi comporto con tutte le persone che mi contattano in simili circostanze e delle quali in seguito io segnalo appunto con piacere (è nell'interesse informativo del sito) la pubblicazione che li riguarda. Insomma, una questione d'impostazione e correttezza reciproca che tra l'altro può solo agevolare entrambi.